La Storia

"Quello del ristoratore è un gran bel mestiere, che richiede anche la conoscenza di elementi di psicologia, di arte, di artigianato, di chimica, di botanica e di sociologia.

E' un mestiere faticoso ma ricco di soddisfazioni, che segue regole ferree, che nasconde alcuni segreti e che vive grazie a un'organizzazione impeccabile e armoniosa dietro le quinte.

Il ristorante, nel mio immaginario, è un luogo dove ogni giorno si svolgono due rappresentazioni teatrali: quella del mezzogiorno, più informale, e il galà del ristoratore con lo spettacolo della cena.

E' con vero piacere, quindi, che vi invito a visitare questo teatro, con i suoi spettacoli che vanno in scena da oltre 70 anni."

tratto da: "Al Ristorante come a teatro" di Piergiuseppe Penati.

Il Ristorante

Immerso nel verde delle colline brianzole, in un incantevole giardino studiato per immortalare momenti indimenticabili.

La sale situate all'interno, si affacciano con un perimetro di grandi finestre sulla collina verso Montevecchia, nelle giornate limpide in lontananza si riconoscono i profili dell' Appennino Ligure, che fanno da cornice alla pianura padana.

In estate, nel Dehor, aprendo le grandi vetrate si puo' pranzare immersi nel giardino, con lo sfondo del grande faggio che nel periodo di natale viene addobbato con migliaia di luci offrendo uno spettacolo suggestivo.

Infine al primo piano si trova la saletta degli specchi: un ambiente più intimo, con il terrazzo che si affaccia sul giardino.

Cucina & Filosofia

Una cucina creativa di grande sapore, preparata con materie prime di qualità , sempre attenta alla tradizione delle nostre radici.

Una cantina con etichette importanti e pregiate, che riposano insieme a bottiglie di aziende "minori" che si fanno notare attraverso il passaparola.

L'ambiente accogliente delle sale interne, e lo splendido giardino dove pranzare e cenare con i profumi delle piante fiorite e delle erbe aromatiche provenienti dall'orto, l'ottimo servizio e la cordialità...

Ecco come, da tre generazioni, coccoliamo i nostri ospiti.

Capetown

Pierino Penati apre Villa 47 a Cape Town. Si scrive così un altro capitolo di una lunga storia fatta di passione, di conoscenza e di cuore. Tre generazioni sulle colline della Brianza hanno rappresentato il saper fare italiano, la ricerca costante della materia prima, la voglia di innovare senza dimenticare il passato.

Tre generazioni legate al loro territorio, ma con la mente aperta al mondo. Ora una parte di mondo ha chiamato: il luogo è lontano, la sfida è ardua, ma la famiglia Penati mette “sul piatto” l’alto senso del lavoro e la voglia di una nuova avventura. L’indirizzo è Pierino Penati at Villa 47, Bree Street 47, Cape Town, Sud Africa.

Il progetto prevede un ristorante dove trovano spazio sia le ricette storiche, sia quelle contemporanee di Theo Penati. Molti prodotti giungeranno direttamente dall’Italia per raccontare anche a migliaia di chilometri di distanza i sapori e il gusto italiano.
(Artù. La ristorazione ragionevole. Paolo Schieppati.)